Giovedì Culturali – 1914. L’inutile strage: riflessioni sulla Prima guerra mondiale nel centenario del suo inizio – MATERIALI

In occasione del centenario della I guerra mondiale, l’Associazione Cultura e Sviluppo aderisce al progetto “L’inutile strage? C’era una volta la Grande guerra” (promosso da diverse realtà associative alessandrine), organizzando una serata di confronto sulle tematiche della guerra e della pace nel Novecento.

Il significato storico e politico della Grande guerra sarà messo in luce dal professor Luciano Canfora, storico e filologo di fama internazionale, che ricostruisce nel volume 1914 (Sellerio, Palermo 2014) i momenti dell’avvicinamento al conflitto e le tappe del suo svolgimento, esaminando i principali nodi storiografici e interpretativi del drammatico passaggio dalla Belle Époque agli autoritarismi degli anni Venti e Trenta. Nella seconda relazione, il professor Maurilio Guasco – studioso di storia del pensiero politico – rifletterà sul ruolo delle Chiese cristiane, e in particolare del mondo cattolico europeo, sollecitato dall’appello di Benedetto XV contro l’“inutile strage” prodotta dai nazionalismi sfrenati del XX secolo.

Nel corso della serata verrà anche presentato e discusso l’ultimo volume del professor Canfora, Il presente come storia. Perché il passato ci chiarisce le idee (Rizzoli, Milano 2014), che amplierà la discussione anche alle vicende più attuali.

Vi invitiamo dunque a partecipare alla conferenza di
GIOVEDI’ 13 NOVEMBRE 2014
ORE 19.00 – 22.30 (con pausa buffet alle ore 20.30)

1914. L’INUTILE STRAGE
Riflessioni sulla Prima guerra mondiale nel centenario del suo inizio

Nostri ospiti, come detto, saranno
LUCIANO CANFORA
Professore emerito all’Università di Bari, storico e filologo di fama internazionale; dirige i “Quaderni di storia”, collabora con diversi periodici ed è autore di prestigiose pubblicazioni

MAURILIO GUASCO
Professore emerito all’Università del Piemonte Orientale, si occupa di storia politico-religiosa, ed è tra i massimi esperti internazionali del modernismo

Qui la sintesi dell’incontro 

_______________________________________________

Condividi
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share

Lascia un commento