Progetto Genitori: I papà vengono da Marte, le mamme da Venere – MATERIALI

L’Associazione di Volontariato “Il Porcospino” e l’Associazione Cultura e Sviluppo, alla luce del successo riscosso gli anni passati dal “Progetto genitori” hanno scelto di rinnovare il proprio impegno e proporre un nuovo corso sul tema dell’educazione.

Prenderà, infatti, il via il 28 novembre “Figli che bella fatica! – Progetto Genitori: percorso di formazione per genitori, insegnanti ed educatori” che viene organizzato, quest’anno, con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, il supporto del CSVA e il coinvolgimento di altri partners (GAPP, ICS Onlus, Semi di Senape, Ass. Lessico Familiare, La Voce della Luna, www.alessandrianews). Questo nuovo percorso di formazione intende affrontare alcuni dei “passaggi chiave” della crescita dei figli, fornendo indicazioni utili in merito a come “leggerli” ed affrontarli in modo costruttivo.

Sono, infatti, in programma 6 incontri che permetteranno di confrontarsi con esperti (medici, pedagogisti, psicologi, psicoterapeuti, criminologi) su tematiche di particolare interesse per chiunque si trovi dinnanzi il difficile compito di “educatore”. Il percorso formativo proposto si svolgerà presso l’Associazione Cultura e Sviluppo, un incontro al mese, il venerdì sera dalle ore 20.30. Le date sono 28 novembre, 12 dicembre, 16 gennaio, 13 febbraio, 13 marzo, 17 aprile. A conclusione degli incontri, venerdì 15 maggio, inoltre, è in programma il cineforum “La prima neve” con la partecipazione del regista Andrea Segre (ore 20.30). L’evento è organizzato in collaborazione con l’Associazione La Voce della Luna.

In occasione degli incontri viene garantito un servizio di babysitting gratuito.

Il primo incontro, che si terrà venerdì 28 novembre, avrà come relatore, Alberto Pellai, medico, psicoterapeuta dell’età evolutiva e ricercatore presso il Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Università degli Studi di Milano. Il titolo della conferenza è “I papà vengono da Marte, le mamme da Venere”.

 La partecipazione al percorso formativo è gratuita ma l’iscrizione è obbligatoria.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento