Al Caffè Scienza “1915-2015: i 100 anni della teoria della relatività” – VIDEO

Tutti sanno che la relatività ristretta e generale sono opere indiscusse del grande genio di Albert Einstein, e quest’anno ricorre il centenario dalla pubblicazione dell’articolo sulla relatività generale, una pietra miliare della scienza moderna e del pensiero umano dell’ultimo secolo. Che cosa sappiamo di questo successo della scienza? Di questo si parlerà al Caffè Scienza di lunedì 16 novembre (ore 17,30-19) con il professor Pietro Antonio Grassi, fisico teorico dell’Università del Piemonte Orientale.

Quali sono stati i presupposti che hanno portato lo scienziato tedesco a formulare questa nuova teoria? Quali sono i principi sui quali si basa e quali sono i risultati più importanti che si sono conseguiti a partire da essa? Oggigiorno, qual è il ruolo della teoria della relatività generale nella scienza moderna? E nei viaggi spaziali, nella fisica degli acceleratori, nella fisica dello stato solido, nel vita di tutti i giorni?

 Proviamo a tracciare un collegamento tra la realtà scientifica del 1915 e quella del 2015, dal punto di vista della fisica teorica e delle prospettive della ricerca attuale. L’incontro sarà alla portata di tutti i curiosi, degli studenti, degli interessati e di chi ha piacere di porre domande: l’obiettivo è quello di dare un’idea della profondità della rivoluzione scientifica operata da Einstein.

Pietro Antonio Grassi si è laureato in Fisica a Genova. Ha conseguito il dottorato di ricerca in Fisica all’Università Statale di Milano e poi ha trascorso 2 anni al Max-Planck Institut a Monaco di Baviera, 2 anni alla New York University (Usa), 3 anni alla Stony Brook University, C.N. Yang Institute (Usa) e infine al Cern di Ginevra. Adesso è ricercatore e professore all’Università del Piemonte Orientale dove insegna Fisica e Matematica; la sua attività di ricerca parte dalla fisica delle particelle elementari fino alla teoria delle stringhe

Per poter interagire con noi, sotto il video troverete una chat per fare domande al relatore..

basta cliccare sul link http://scicafe2-0.european-observatory-for-crowdsourcing.eu/

registrarsi al volo, e inserendo nome utente e passaword, SARETE DEI NOSTRI!

Seguiteci!

Lascia un commento