“Guai ai poveri. La faccia triste dell’America”. Ai Giovedì Culturali si parla di povertà negli Stati Uniti – MATERIALI

«La povertà estrema è negli Stati Uniti parte integrante della fisionomia della società e addirittura del paesaggio urbano. Mentre ciò comincia a radicarsi anche in Italia è utile osservare come il fenomeno è governato in quella società, che da tempo anticipa i nostri modi di pensare, di vivere, di organizzarci». Così si legge nella quarta di copertina dell’ultimo volume di Elisabetta Grande, intitolato Guai ai poveri. La faccia triste dell’America (Edizioni Gruppo Abele, 2017), al centro della prossima conferenza dei Giovedì culturali organizzati dall’Associazione Cultura e Sviluppo.

Il libro descrive «una realtà sconvolgente, nella quale il diritto non si accontenta di contribuire alla creazione del povero ma gli si accanisce contro e lo colpisce attraverso lo strumento penale, trattandolo sempre più come un nemico da sconfiggere». In che modo questa situazione è destinata a evolvere nell’America di Trump? Quali sono i rischi che questa tendenza si diffonda anche nel nostro Paese?

 Per rispondere a tali interrogativi, e per ragionare sugli Stati Uniti di oggi (ma con uno sguardo anche all’Italia), vi invitiamo giovedì 20 aprile alle 19 (con pausa buffet alle 20,30 e termine alle 22,30) all’incontro dal titolo Guai ai poveri. La faccia triste dell’America. La povertà negli Stati Uniti. Nostri ospiti saranno Elisabetta Grande, Ordinario di Sistemi giuridici comparati all’Università del Piemonte Orientale, Marco Revelli, Ordinario di Scienza politica all’Università del Piemonte Orientale, e Giuseppe Mastruzzo, Direttore dell’International University College.

Clicca qui per scaricare la sintesi

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento