“Dopo la Shoah” e le canzoni di Cohen: appuntamento per il Giorno della Memoria

Anche quest’anno l’Associazione Cultura e Sviluppo, in occasione della Giornata della Memoria, organizza nel ciclo dei ‘Giovedì culturali’ una serata sul tema della Shoah. A conclusione di un ciclo di incontri nelle scuole superiori con gli allievi delle quinte, in continuità con l’iniziativa promossa in passato dal compianto Gian Piero Armano, giovedì 23 gennaio alle 19 nella sede dell’Associazione in piazza De André si terrà l’approfondimento dal titolo Dopo la Shoah, un’eredità difficile.

Facendo seguito ai temi degli anni scorsi sulle varie questioni legate alla distruzione del popolo ebraico in Europa, prima e durante la seconda guerra mondiale, l’incontro si porrà l’obiettivo di individuare le strutture di medio periodo che hanno fatto seguito alla liberazione dei deportati nei centri di sterminio e di riflettere in particolare sui processi di Norimberga celebrati contro i gerarchi del nazismo e sulle difficoltà a fare memoria degli eventi connessi.

Interverranno come relatori Agostino Pietrasanta, referente del progetto presentato alle scuole, don Stefano Tessaglia, docente di storia della Chiesa e Antonella Ferraris, responsabile della sezione didattica dell’Isral. Sono previste, inoltre, alcune testimonianze di studenti che hanno seguito gli incontri nelle scuole.

Dopo la pausa buffet, alle 21, si ricorderà la figura di don Gian Piero Armano e si terrà il concerto dei Suoni Ribelli. Rags of light / Frammenti di luce. Poesie e canzoni di Leonard Cohensarà recital – tributo a uno dei più importanti cantautori del ‘900. Interpreti Mimma Caldirola (voce), Enzo Macrì (voce e regia), Carlo Ronco (tastiere e voce), Dino Porcu (chitarra e armonica) e Otello Vanni (chitarra e voce).

L’ingresso è libero.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento