#laculturanonsiferma – Musica Barocca e non solo…

Grazie al contributo dei curatori della rassegna “Alessandria Barocca e non solo…” – sostenuta da Fondazione SociAL nell’ambito delle stagioni musicali – vi invitiamo a guardare e (soprattutto) ad ascoltare i video che seguono.

Ci sono composizioni che toccano profondamente l’animo, fin dalla prima nota, e rimangono impresse dentro il cuore.
L’adagio dal Concerto in re minore per oboe, archi e continuo di Alessandro Marcello è una di queste.
Una melodia quasi divina.
Una melodia che trasporta in mondi lontani, che tocca l’intimo di ognuno di noi…
Una melodia che non si dimentica e che ci abbellisce dentro.

Ed è proprio l’Adagio ad essere stato utilizzato come colonna sonora nel famoso film del 1970 Anonimo Veneziano diretto da Enrico Maria Salerno ed interpretato da Florinda Bolkan e Tony Musante. Nel film si racconta la storia drammatica di Enrico, mancato direttore d’orchestra, oboista della Fenice di Venezia ammalato di un male incurabile che, dopo aver convinto l’ex moglie a vederlo per un’ultima volta e trascorso con lei una giornata indimenticabile in giro per Venezia, dirige il concerto di un “anonimo” compositore veneziano e ne diventa appunto la colonna sonora.

Dall’associazione Pantheon arriva anche un’altro “consiglio”: la registrazione di uno degli appuntamenti dell’edizione 2019 del Festival Internazionale di Musica “Alessandria Barocca e non solo…”.
Si tratta di un’interpretazione della meravigliosa colonna sonora del film “Furyo” di Ryūichi Sakamoto.

Valenza, Palazzo Pellizzari – Ensemble Lorenzo Perosi
Marcello Bianchi – violino
Claudio Merlo – violoncello
Daniela Demicheli – pianoforte

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento