Calendario

 

Condividi
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares
Apr
1
Lun
2019
Caffè Scienza – Professione astronauta @ Cultura e Sviluppo
Apr 1@18:00–19:30

 

PROFESSIONE ASTRONAUTA

LUNEDI 1° APRILE
ORE 18-19,30

Franco Malerba è stato il primo astronauta italiano: ha volato nello spazio nello spazio nel luglio 1992 con lo Shuttle Atlantis per una missione di otto giorni che ha messo in orbita la piattaforma tecnologica europea Eureca e sperimentato il satellite scientifico italiano Tethered. La strada fu irta di prove da superare ed esami. Nel libro Professione Astronauta. La lunga strada per arrivare allo spazio, Malerba ripercorre tutte le tappe della sua ascesa, raccontando le scelte e i retroscena, a volte singolarmente intrecciati con la storia d’Italia della fine del secolo scorso, che lo hanno designato primo italiano a volare nello Spazio.

Franco Malerba, laureato in Ingegneria Elettronica e in Fisica, ha lavorato nel settore della ricerca e dell’industria dell’alta tecnologia. È Ufficiale di Complemento della Marina Militare Italiana. Eletto deputato al Parlamento Europeo nel 1994, ha ispirato i lavori del quinto programma di ricerca e del programma europea per la navigazione satellitare. Attualmente svolge un incarico di coach della Commissione Europea al servizio di alcune Pmi europee. Partecipa attivamente alla comunicazione dello spazio.

Dialoga con il relatore Antonio Lo Campo, giornalista scientifico in particolare per il settore aerospaziale. Collabora con i quotidiani La Stampa e Avvenire, per i mensili di astronomia Nuovo Orione e Le stelle e per altre testate di informazione scientifica e aerospaziale.

Al termine dell’incontro sarà offerto un aperitivo grazie a Nova Coop – Presidio Soci di Alessandria.

Apr
4
Gio
2019
Il “lungo Sessantotto”. Dal Maggio francese all’Autunno caldo @ Cultura e Sviluppo
Apr 4@19:00–20:30

Benché sia entrato nella memoria collettiva tramite il riferimento a uno specifico anno, il “Sessantotto” fu in realtà un fenomeno più ampio e articolato. L’esplosione della contestazione giovanile e studentesca fu preparata dai fermenti politici, sociali e culturali di fine anni ’50 e nella sostanza proseguì all’inizio degli anni ’70, prima che le istanze di democratizzazione e “liberazione” della società (e di vari suoi ambiti in particolare, dalla famiglia alla scuola) cedessero il passo a una sempre più diffusa e capillare violenza politica organizzata.

In quest’ottica, l’Associazione Cultura e Sviluppo – in collaborazione con il Laboratorio di Storia, Politica, Istituzioni (LaSPI) dell’Università del Piemonte Orientale – si propone di discutere i caratteri e il significato del “lungo Sessantotto”, soffermandosi in particolare sul successivo intreccio con le vicende operaie dell’Italia a cavallo fra boom economico e ristrutturazione industriale, destinate a sfociare nella storica approvazione dello Statuto dei lavoratori. Alla discussione interverranno i professori Corrado Malandrino, Ordinario di Storia delle dottrine politiche presso l’UPO, presidente del LaSPI e curatore di un recente Vocabolario Politico del Sessantotto (apparso sulla rivista “Il Pensiero Politico”), Fausto Proietti, Associato di Storia delle dottrine politiche nell’Università di Perugia e Redattore Capo de “Il Pensiero Politico”, e Marco Revelli, Ordinario di Scienza politica presso l’UPO e studioso delle trasformazioni politico-sociali del Novecento. Vi invitiamo dunque

GIOVEDI 4 APRILE 2019
ORE 19.00 – 22.30 (con pausa buffet alle ore 20.30)

all’incontro dal titolo

IL “LUNGO SESSANTOTTO”.
DAL MAGGIO FRANCESE ALL’AUTUNNO CALDO

Nostri ospiti, come detto, saranno

CORRADO MALANDRINO
Professore Ordinario di Storia delle dottrine politiche e Cattedra Jean Monnet 
(Università del Piemonte Orientale)

FAUSTO PROIETTI
Professore Associato di Storia delle dottrine politiche (Università di Perugia)

MARCO REVELLI
Professore Ordinario di Scienza politica (Università del Piemonte Orientale)

Apr
8
Lun
2019
Lorenzo Robbiano presenta la trilogia de “I senza volto” @ Cultura e Sviluppo
Apr 8@18:00–19:30
Acit Film Forum – 4 Könige (I quattro Re Magi) @ Cultura e Sviluppo
Apr 8@21:15–23:15

4 Könige (I quattro Re Magi)
Theresa von Eltz, 2015, 98 min.

Quattro giovani si trovano a trascorrere le feste di fine anno isolati all’interno di una clinica psichiatrica. La proposta di utilizzare una telecamera amatoriale per interrogarsi reciprocamente sul senso del Natale diventa per i quattro l’occasione per lasciar cadere maschere e meccanismi difensivi e vivere giorni di commovente intensità e profonda maturazione. Opera prima vincitrice del premio Alice nelle Città, sezione dedicata ai giovani registi della Festa del Cinema di Roma.

Introduce la proiezione Barbara Rossi, docente di cinema e presidente dell’associazione La Voce della Luna. Tutti i film sono in versione originale con sottotitoli in italiano. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Apr
9
Mar
2019
(Ri)costruire la casa comune. Per l’Europa delle persone e del lavoro @ Cultura e Sviluppo
Apr 9@09:30–13:30
Apr
11
Gio
2019
Giovedì Culturali – Luci ed ombre nell’uso dei social network e delle nuove tecnologie della comunicazione @ Cultura e Sviluppo
Apr 11@19:00–22:30

Così come ricordiamo il Novecento come il secolo della motorizzazione di massa, si ricorderà il nostro secolo come quello della comunicazione orizzontale di massa: si contano nel mondo a miliardi i telefoni cellulari di vario tipo e a decine di miliardi i collegamenti quotidiani. Telefonini, internet, social network vengono a costruire una nuova realtà sociale, tanta è la quantità di implicazioni che essi hanno in ambito psicologico, neurologico, pedagogico, commerciale, economico, politico. Ma accanto alle straordinarie opportunità che essi offrono, presentano anche più di un motivo di preoccupazione: produzione di nuove forme di dipendenza, effetti distorsivi nello sviluppo mentale dei più giovani, relazioni interpersonali illusorie nel mondo della realtà virtuale, creazioni di fake news e loro diffusione “virale” sui social, sfruttamento a fini commerciali e politici dei nostri accessi ad internet, nuove forme di persuasione occulta.

Nel prossimo appuntamento dei Giovedì culturali, organizzato in collaborazione con il Progetto Genitori, avremo modo di riflettere sugli aspetti più salienti di questa nuova realtà. Vi invitiamo dunque

GIOVEDI 11 APRILE 2019
ORE 19.00 – 22.30 (con pausa buffet alle ore 20.30)

all’incontro dal titolo

LUCI ED OMBRE NELL’USO DEI SOCIAL NETWORK
E DELLE NUOVE TECNOLOGIE DELLA COMUNICAZIONE

Nostro ospite sarà

GIUSEPPE RIVA
Professore Ordinario di Psicologia della Comunicazione presso l’Università Cattolica di Milano, autore di numerosissime pubblicazioni e volumi, gli ultimi dei quali saranno discussi nel corso della serata: Nativi digitali. Crescere e apprendere nel mondo dei nuovi media (Il Mulino, 2019, 2.a Edizione) e Fake news. Vivere e sopravvivere in un mondo post-verità (Il Mulino, 2018)

Con lui dialogheranno gli psicologi MAURO FORNARO, psicoterapeuta di orientamento psicoanalitico, già Ordinario di Storia delle scienze psicologiche presso l’Università di Chieti-Pescara, e CLAUDIA REPETTO, docente di Psicologia generale presso l’Università Cattolica sede di Brescia, che proporrà in particolare un approfondimento sull’utilizzo della realtà virtuale nell’apprendimento delle lingue.

Apr
17
Mer
2019
Serata speciale per Franco La Polla @ Cultura e Sviluppo
Apr 17@20:45–23:30
Apr
18
Gio
2019
Giovedì Culturali – Le donne (e gli uomini) che fecero l’impresa. Viaggio alle radici della Resistenza tra storia, memoria e narrazione @ Cultura e Sviluppo
Apr 18@21:00–23:00

In prossimità del 25 aprile, l’Associazione Cultura e Sviluppo dedica un appuntamento dei Giovedì Culturali al ricordo della lotta per la Liberazione nel nostro territorio. Medaglia d’oro per la Resistenza, la provincia di Alessandria ha contribuito in maniera determinante alla nascita dell’Italia repubblicana e democratica. La vocazione combattiva e libertaria che si manifestò nel periodo che va dall’8 settembre ’43 al 25 aprile del 1945 ha radici antiche, che il romanzo Destino di Raffaella Romagnolo (Rizzoli, 2018), ambientato nell’alessandrino tra il 1900 e il 1946, ha esplorato con attenzione. Lo spirito repubblicano e garibaldino, gli scioperi di inizio ‘900, le lotte mezzadrili e operaie del “biennio rosso”, l’antifascismo clandestino negli anni del regime: un filo rosso intreccia i destini dei protagonisti di questo romanzo corale. Generazioni messe a dura prova, uomini e donne – i nostri nonni – che si confrontano con i drammi della grande Storia: le trincee della prima guerra mondiale, l’invasione filosserica, l’influenza spagnola, la massiccia emigrazione, i bombardamenti e i razionamenti della Seconda guerra mondiale, l’occupazione nazifascista, la lotta di Liberazione. Insieme allo storico Roberto Botta, l’autrice ripercorrerà il lavoro di documentazione e ricerca che ha sostenuto la scrittura.

Vi invitiamo dunque

GIOVEDI 18 APRILE 2019
ORE 21.00-23.00

all’incontro dal titolo

LE DONNE (E GLI UOMINI) CHE FECERO L’IMPRESA
viaggio alle radici della Resistenza tra storia, memoria e narrazione

Nostri ospiti, come detto, saranno

RAFFAELLA ROMAGNOLO
insegnante di Italiano e Storia, scrittrice
ha pubblicato i romanzi La masnà, Tutta questa vita, La figlia sbagliata e Destino

ROBERTO BOTTA
 storico, direttore della Biblioteca Civica di Casale Monferrato

Introduce l’incontro MARIA GRAZIA CALDIROLA. FULVIA MALDINI leggerà brani tratti da Destino e da La masnà.

Mag
2
Gio
2019
Giovedì Culturali – L’Europa e le sfide populiste. L’Italia, la Francia e la metamorfosi delle nostre democrazie @ Cultura e Sviluppo
Mag 2@19:00–22:30

Nel prossimo incontro dei Giovedì culturali ci occuperemo di un tema di stringente attualità, riflettendo sulle sfide dell’Europa di fronte all’emergere dei nuovi populismi. Relatore d’eccezione, in arrivo dalla capitale francese, sarà Marc Lazar, professore di Storia e Sociologia politica a SciencesPo (Parigi) e alla Luiss (Roma).

Nel suo intervento, il nostro ospite – grande esperto, fra l’altro, di storia politica italiana, e autore di numerosi volumi, l’ultimo dei quali (scritto con Ilvo Diamanti) intitolato Popolocrazia – rifletterà su alcuni nodi cruciali dell’attuale dibattito politologico: a) l’Europa alla vigilia del voto e le sfide poste dai populismi; b) la situazione politica e sociale in Francia, tra Macron e i Gilets jaunes; c) L’Italia vista da Parigi; d) la complessa ridefinizione delle culture politiche tradizionali (esistono ancora una destra e una sinistra? Che caratteristiche hanno?).

Vi invitiamo dunque, per questo importante appuntamento,

GIOVEDI 2 MAGGIO 2019
ore 19.00- 22,30 (con pausa buffet alle 20,30)

alla conferenza dal titolo

L’EUROPA E LE SFIDE POPULISTE
L’Italia, la Francia e la metamorfosi delle nostre democrazie

Relatore, come detto, sarà

MARC LAZAR
professore di Storia e Sociologia politica presso l’Istituto SciencesPo di Parigi, ove dirige
il Centre d’histoire, e presso la Luiss a Roma. Tra le sue più recenti pubblicazioni in lingua italiana, La Francia di Macron (con R. Brizzi, il Mulino 2017) e Popolocrazia (con I. Diamanti, Laterza 2018)

Introdurrà la conferenza e modererà il dibattito Giorgio Barberis, professore di Storia del Pensiero Politico presso l’Università del Piemonte Orientale.

Mag
6
Lun
2019
Cineforum – Due giorni e una notte @ Cultura e Sviluppo
Mag 6@17:00–20:00