Calendario

 

Gen
13
Lun
2020
Caffè Scienza – E = mc2. Il mondo da allora non fu più lo stesso @ Cultura e Sviluppo
Gen 13@17:30–19:00

E = mc²
il mondo da allora non fu più lo stesso

lunedì 13 gennaio
ore 17,30 – 19

Tra le formule che accompagnano la rivoluzione della fisica dell’inizio del Novecento, quella che lega la massa all’energia è anche una delle più iconiche della storia del pensiero. Semplicità ed eleganza coniugate a una potenza esplicativa capace di sovvertire la conoscenza e di aprire innumerevoli orizzonti alla ricerca scientifica. Ma non solo. La speciale e stringatissima formula ricavata nel 1905 da Albert Einstein, nel luglio del 1946 campeggia sulla copertina della rivista Time, impressa sul disegno minaccioso di un fungo atomico, tramutandosi addirittura in una minaccia di distruzione planetaria.

Perché un’equazione così apparentemente elementare ha rimesso in discussione tutta la fisica precedente fino a diventare una presenza costante nella cultura e nel nostro immaginario? Semplicemente perché spiega la nostra origine: E=mc² è ciò di cui siamo fatti.

Relatore: Vincenzo Barone, professore associato di Fisica teorica all’Università del Piemonte Orientale. Fa parte del comitato editoriale di Asimmetrie, rivista dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, e collabora con Il Sole 24 Ore.

Al termine dell’incontro sarà offerto un aperitivo grazie a Nova Coop – Presidio Soci di Alessandria

Gen
14
Mar
2020
Giovedì Culturali – Umanità in rivolta e futuri possibili @ Cultura e Sviluppo
Gen 14@19:00–22:30

Nella prima conferenza del 2020, che costituirà anche un momento formativo per gli studenti del Progetto Giovani, si coniugherà il tema dei diritti dei lavoratori con quello dei futuri possibili delle nuove generazioni. La complessità dei problemi che saranno affrontati richiede un’alleanza tra discipline diverse, ripensando la realtà in gioco, a partire dal mondo del lavoro e dalle relative politiche che lo regolano, per arrivare a ragionare di futuro e della sua dimensione di ricerca collettiva. Per questa ragione saremo guidati nell’analisi da due relatori con competenze diverse.

Sui temi del libro “Umanità in rivolta. La nostra lotta per il lavoro e il diritto alla felicità” (ed. Feltrinelli, 2019) interverrà il suo autore, Aboubakar Soumahoro. Il volume è un manifesto “che riempie un vuoto del dibattito politico italiano perché dice in modo chiaro e forte che, per non rinunciare al diritto alla felicità, il nostro paradigma economico deve cambiare.” Attraverso il racconto di storie di lavoratori italiani e stranieri, sono analizzati i dispositivi “che hanno contribuito a mettere in atto un processo di disumanizzazione che si è consolidato negli ultimi anni…. La soluzione alla disumanizzazione non può prescindere dalla costruzione di una coscienza collettiva, profondamente radicata nei valori umani orientata alla trasformazione della società e capace di tramandarsi di generazione in generazione”.

Il volume “Futuri possibili” (ed. Ombre Corte, 2019) di Vincenza Pellegrino affronta il tema del futuro come “prodotto culturale”, ossia come insieme di rappresentazioni su quanto potrà accadere domani, e in particolare sulle possibilità di miglioramento della condizione umana. È questa, oggi, una sfida non da poco. “La narrazione del Progresso, che aveva accompagnato le generazioni precedenti, appare sempre meno credibile, ma ciò non vuol necessariamente dire che le aspirazioni a un futuro migliore per tutti (e non solo per sé) siano perdute. “Piuttosto vanno ricercate in forme nuove, e la rimozione dal dibattito pubblico è in questo senso un sintomo di una specifica dinamica politica. La nostra epoca è oggi uno specifico terreno di lotta fra forme di futuro moderne agonizzanti e nuove forme di futuro, di lotta tra ciò che è ‘probabile’ e ciò che è “possibile”.

Ne discutiamo

MARTEDI 14 GENNAIO 2020
ore 19.00- 22,30 (con pausa buffet alle 20,30)

nella conferenza dal titolo

UMANITA’ IN RIVOLTA E FUTURI POSSIBILI

Nostri ospiti saranno

ABOUBAKAR SOUMAHORO
attivista sindacale sociale, difende i diritti di tutti i lavoratori. Arrivato dalla Costa d’Avorio più di vent’anni fa, si è laureato in sociologia, con una tesi su Di Vittorio

VINCENZA PELLEGRINO
professoressa associata di Sociologia dei Processi Culturali e Comunicativi presso l’Università di Parma, dove insegna Politiche Sociali e Sociologia della Globalizzazione

Modereranno l’incontro ROSMINA RAITERI, psicopedagogista, esperta in intercultura e MARCO MADONIA, responsabile del Progetto Giovani.

Durante la serata , i volumi saranno disponibili all’acquisto.

Gen
15
Mer
2020
Diritto di cronaca – Omaggio a Primo Levi @ Cultura e Sviluppo
Gen 15@20:45–23:30
Gen
20
Lun
2020
Incontri d’autore – Lorenza Ronzano presenta “La variabile umana” @ Cultura e Sviluppo
Gen 20@17:30–19:00

Sempre più spesso si ricorre allo psichiatra come a un factotum in grado di risolvere problemi che non si sa bene chi altro potrebbe risolvere. Eppure c’è un enorme scollamento tra le classificazioni diagnostiche della psichiatria e il singolo essere umano con la sua peculiarissima storia. A partire dalla quotidiana esperienza dell’autrice in un day hospital, le riflessioni presentate nel saggio La variabile umana (Eleuthera, 2019) danno conto di una nuova figura extra-terapeutica la cui finalità è dar voce all’umanità delle persone che transitano nei reparti psichiatrici. E il più delle volte è questo ciò di cui hanno bisogno i “pazienti”: esprimere un malessere interiore che non è sempre sinonimo di malattia psichiatrica e che anzi rimanda a ben precisi problemi sociali come la disoccupazione, le ristrettezze economiche, la solitudine, l’assenza di cure. Tutte questioni che la psichiatria non può in alcun modo risolvere, anche se continua a dispensare etichette diagnostiche e cure farmacologiche a chiunque metta piede in un reparto psichiatrico. Un approccio che si pretende scientifico e che nondimeno si rivela inadatto a maneggiare l’estrema – incomprimibile – variabilità umana.

Vi invitiamo

LUNEDI 20 GENNAIO 2020
ore 17,30- 19,00

all’Incontro d’autore con

LORENZA RONZANO
Dopo una laurea in Lettere e una specializzazione in filosofia e psicologia, ha insegnato Lettere per diversi anni. Nel 2014 ha esordito con il romanzo “Zolfo” (Pequod ed., selezione Campiello opera prima 2014).  Dalla sua esperienza triennale come consulente filosofico presso il reparto psichiatrico dell’ospedale di Alessandria ha tratto il saggio “La variabile umana”. Attualmente collabora con la Procura di Milano come consulente psicologica

che presenterà il libro LA VARIABILE UMANA

Dialogherà con l’autrice Giancarlo Adorno

Gen
23
Gio
2020
Giornata della Memoria – Dopo la Shoah. Un’eredità difficile @ Cultura e Sviluppo
Gen 23@19:00–22:30

L’Associazione Cultura e Sviluppo, in occasione della “Giornata della Memoria” e a conclusione di un ciclo di incontri nelle scuole superiori con gli allievi delle quinte (in continuità con l’iniziativa promossa in passato dal compianto Gian Piero Armano), organizza nel prossimo appuntamento dei Giovedì culturali una serata sul tema della “Shoah”. L’approfondimento di quest’anno avrà come titolo “Dopo la Shoah, un’eredità difficile”.

Facendo seguito ai temi degli anni scorsi sulle varie questioni legate alla distruzione del popolo ebraico in Europa – prima e durante la seconda guerra mondiale -, l’incontro si porrà l’obiettivo di individuare le strutture di medio periodo che hanno fatto seguito alla liberazione dei deportati nei centri di sterminio, e di riflettere in particolare sui processi di Norimberga celebrati contro i gerarchi del nazismo e sulle difficoltà a fare memoria degli eventi connessi.

Interverranno come relatori Agostino Pietrasanta, referente del progetto presentato alle scuole; Stefano Tessaglia, docente di storia della Chiesa; Antonella Ferraris, responsabile della sezione didattica I.S.R.A.L. Sono previste, inoltre, alcune testimonianze di studenti che hanno seguito gli incontri nelle scuole.

Dopo il buffet, alle ore 21.00, si ricorderà la figura di don Gian Piero Armano, e a seguire il concerto dei “Suoni Ribelli” nello spettacolo “Rags of light / Frammenti di luce. Poesie e canzoni di Leonard Cohen”.

Vi invitiamo dunque all’incontro di

GIOVEDI 23 GENNAIO 2020
ore 19.00 – 22.30 (con pausa buffet)

DOPO LA SHOAH. UN’EREDITÀ DIFFICILE
interventi di Agostino Pietrasanta, Stefano Tessaglia, Antonella Ferraris

ore 21.00

Rags of light / Frammenti di luce
Poesie e canzoni di Leonard Cohen

Recital – tributo a Leonard Cohen, uno dei più importanti cantautori del ‘900.
Interpreti: “I Suoni Ribelli” [Mimma Caldirola, voce; Enzo Macrì, voce, regia; Carlo Ronco, tastiere e voce; Dino Porcu, chitarra e armonica; Otello Vanni, chitarra e voce]

Gen
24
Ven
2020
Progetto Genitori – Guardiamo un film insieme? @ Cultura e Sviluppo
Gen 24@20:30–23:00
Gen
27
Lun
2020
Giornata della Memoria – L’Ultima Partita. Vita, imprese e morte di Árpád Weisz @ Cultura e Sviluppo
Gen 27@17:00–19:00
Feb
3
Lun
2020
Caffè Scienza – Vivere a lungo senza rinunce @ Cultura e Sviluppo
Feb 3@17:30–19:00

VIVERE A LUNGO SENZA RINUNCE

lunedì 3 febbraio
ore 17,30 – 19

Come conciliare i principi di una vita sana con la quotidianità, fatta di spuntini veloci, scarsa attività fisica, stress da multitasking, intossicazione digitale, aperitivi, cene fuori casa? Basandosi sui risultati dei più recenti e attendibili studi scientifici, Paolo Soffientini, ricercatore dell’Ifom – centro di ricerca dedicato allo studio dei meccanismi molecolari alla base della formazione e dello sviluppo dei tumori, fondato da Firc e Airc (Fondazione per la Ricerca sul Cancro) – svela quali sono le regole da seguire e le buone pratiche da introdurre per vivere in modo sano senza però rinunciare alla socialità e ai piaceri della vita. Perché le cose che amiamo possono farci del male e in che modo possiamo toglierci di dosso alcune vecchie abitudini sbagliate? Quali sono i limiti scientificamente tollerabili dal nostro organismo per ogni sostanza con cui interagiamo, volontariamente o meno, delineando il confine tra il giusto e il troppo? E quando non si può fare a meno di “peccare” si può adottare una “dieta di compensazione” compatibile con la vita reale, da pianificare nei giorni precedenti e seguenti.

Relatore: Paolo Soffientini, laureato in Biotecnologie Agrarie Vegetali presso l’Università degli Studi di Milano. Si è occupato di microbiologia e risanamento ambientale, biochimica e trafficking di proteine e immunoterapia associata ai tumori prima di entrare nell’Unità di Sviluppo Tecnologico di Proteomica e Spettrometria di Massa di Ifom (Istituto Firc di Oncologia Molecolare). È autore di pubblicazioni scientifiche su autorevoli riviste internazionali e del libro Cent’anni da Leoni, Manuale per vivere a lungo senza rinunce (Mondadori, 2018). Dal 2019 cura per il Corriere della Sera la rubrica 100 anni da leone sulle pagine del Corriere Salute. Dal 2010 si occupa di divulgazione scientifica, spiegando al pubblico e a studenti e docenti la prevenzione e gli stili di vita sani.

Presentazione del corso di lingua e cultura russa @ Cultura e Sviluppo
Feb 3@18:00–19:00
Feb
7
Ven
2020
Progetto Genitori – Viaggio nel mondo degli affetti @ Cultura e Sviluppo
Feb 7@20:30–23:00