Lanthimos: dalla Grecia alla scena d’autore internazionale

Un libro dedicato a uno degli autori cruciali del nostro tempo. Con Anestesia di solitudini, i critici cinematografici Benedetta Pallavidino e Roberto Lasagna hanno dedicato una monografia al regista greco Yorgos Lanthimos. Da Kinetta Kynodontas, fino a The LobsterIl sacrificio del cervo sacro La favorita, Lanthimos è uno dei principali artefici del rilancio del cinema greco a livello internazionale.

I due autori hanno spiegato il titolo, fatto di due termini congiunti che si ritrovano in più livelli. L’anestesia caratterizza i personaggi di Lanthimos, ingabbiati in relazioni che li costringono all’assenza di dialogo. E l’isolamento porta inevitabilmente alla solitudine. Anestesia è una citazione interna: ne Il sacrificio del cervo sacro i due protagonisti (Nicole Kidman e Colin Farrell), entrambi medici , hanno pratiche sessuali strane e chiamano ‘anestesia generale’ i loro rapporti amorosi.

Benedetta e Roberto raccontano l’ascesa velocissima del regista, dalle produzioni greche ai tempi della crisi, al successo ai festival internazionali di cinema fino alle 10 nomination agli Oscar per La favorita e al riconoscimento come miglior attrice alla protagonista Olivia Colman. Kinodontas, manifesto del nuovo cinema greco, resta comunque il grande capolavoro di Lanthimos.

In conclusione i progetti futuri dell’autore greco: dopo il successo de La Favorita sono stati annunciati vari progetti. Nel frattempo ha girato anche la campagna pubblicitaria per Gucci. Per Benedetta e Roberto la sua carriera potrebbe allontanarsi dalle origini oppure tornare allo stile iniziale, girando nuovamente in Grecia.

Lascia un commento