Bando Emergenza Covid – 19. Contributi a fondo perduto per sostenere le MPMI ed i lavoratori autonomi piemontesi


La Rubrica “Risorse per il territorio” è realizzata grazie al contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandriae alla collaborazione di
LAMORO.

Bando Emergenza Covid – 19. Contributi a fondo perduto finalizzati
a sostenere le MPMI ed i lavoratori autonomi piemontesi
nell’attivazione di operazioni finanziarie connesse ad esigenze di
liquidità – Regione Piemonte

Obiettivi e contesto di riferimento
Il Bando ha la finalità di favorire e sostenere l’accesso al credito delle MPMI, comprese quelle di autoimpiego di artigiani e commercianti senza dipendenti, e dei lavoratori autonomi piemontesi, mediante l’erogazione di contributi a fondo perduto che consentano ai soggetti beneficiari di accedere a finanziamenti finalizzati ad esigenze di liquidità, di far fronte agli oneri connessi al credito e, in via generale, di sostenere l’attivazione di tali operazioni da parte delle banche e degli intermediari finanziari abilitati alla concessione di credito. Si tratta di ulteriori e complementari strumenti rispetto a quelli attivati dal Governo nazionale e finalizzati ad assicurare il sostegno delle imprese e dei lavoratori autonomi che devono fronteggiare
gravi carenze di liquidità in conseguenza delle restrizioni alle attività economiche per effetto delle misure di contenimento dell’epidemia sanitaria COVID-19.

Interventi ammissibili al finanziamento
I contributi sono finalizzati a supportare le MPMI e i lavoratori autonomi piemontesi (comprese anche le forme di autoimpiego di artigiani e commercianti senza dipendenti) nel sostenere i costi relativi all’ottenimento di finanziamenti bancari (o di altri intermediari finanziari) concessi a seguito dell’emergenza sanitaria Covid-19. Il sostegno regionale si concretizza in contributi a fondo perduto, finalizzati ad abbattere i costi del finanziamento. L’importo relativo è commisurato a quello del prestito che l’impresa o lavoratore autonomo ha ottenuto tramite il canale creditizio. I finanziamenti devono connotarsi come nuovo credito connesso ad esigenze di liquidità, di importo fino a 150.000 euro e con durate di rimborso fino a 6 anni. L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto entro i seguenti importi massimi:
– euro 2.500 di contributo massimo erogabile per singola impresa o lavoratore autonomo, a supporto di finanziamenti di importo inferiore a 50.000 euro;
– euro 5.000 di contributo massimo erogabile per singola impresa o lavoratore autonomo, a supporto di finanziamenti di importo compreso tra 50.000 e 100.000 euro;
– euro 7.500 di contributo massimo erogabile per singola impresa (esclusi quindi i lavoratori autonomi), a supporto di finanziamenti di importo superiore a 100.000 euro e fino a 150.000 euro.
I prestiti da parte di banche, istituti e intermediari finanziari, devono essere stati erogati a partire dal 17 marzo 2020 in poi, dichiarando di aver subito un calo di fatturato nel bimestre marzo/aprile 2020 di almeno il 30% rispetto allo stesso periodo del 2019 (questo elemento è automaticamente presunto per le imprese costituite nel 2019).

Soggetti Beneficiari
Micro, piccole e medie imprese e lavoratori autonomi, che dimostrino un calo di fatturato nel bimestre marzo/aprile 2020, pari o superiore al 30% rispetto allo stesso bimestre del 2019.

Risorse finanziarie
La dotazione iniziale della misura è pari a € 7.319.150, di cui € 3.000.000 dedicati ai soli lavoratori autonomi.

Scadenza
A partire dalle ore 9.00 di mercoledì 10 giugno 2020 e fino alle ore 17.00 del giorno 29 gennaio 2021, i soggetti proponenti possono presentare la domanda compilando il modulo telematico al link: http://www.sistemapiemonte.it/cms/privati/attivita-economico-produttive/servizi/861-bandi-2014- 2020-finanziamenti-domande

Link
https://bandi.regione.piemonte.it/system/files/Determina%20Bando%20Contributi%20connessi%20ai%20finanziamenti%20liquidit%C3%A0.pdf

Per info
LAMORO Agenzia di sviluppo
via Leopardi, 4 – 14100 Asti
Tel. 0141 532516
E-mail: info@lamoro.it

Lascia un commento