La grande trasformazione: con Tuccari e Malandrino si parla dell’Italia dal 1989 a oggi

I Giovedì culturali proseguono in diretta streaming, sul sito dell’Associazione Cultura e Sviluppo, sulla pagina Facebook e sul canale Youtube. Il prossimo appuntamento, in programma giovedì 12 novembre alle 18, sarà dedicato alla presentazione del volume La rivolta della società. L’Italia dal 1989 a oggi, scritto dal professor Francesco Tuccari (Laterza, Roma-Bari 2020). In dialogo con il professor Corrado Malandrino, l’autore rifletterà sulla “grande trasformazione” che ha investito il nostro Paese negli ultimi tre decenni, partendo dal 1989 per giungere all’attualità più stringente, con la pandemia che ha portato al parossismo la crisi di tutto il sistema.

Nella quarta di copertine del volume si legge: «Assetti demografici, lavoro, welfare, produzione, consumi, stili di vita, forme della partecipazione e della comunicazione, partiti, sistema politico: quasi nulla è più come prima. Il libro prova a ricostruire i più importanti tra questi mutamenti – lo choc migratorio, il declino economico, la metamorfosi dei valori e delle appartenenze, gli effetti della rivoluzione digitale – per concentrarsi quindi sulle trasformazioni del sistema politico tra Prima e Terza Repubblica». Dalla globalizzazione e dalle sue promesse mancate, alla “rivolta della società” e alla reazione populista, fino al virus e alle inquietudini di fronte a un futuro sempre più incerto. Un’occasione preziosa per riflettere sul nostro Paese e sulla sua storia recente.

Vi invitiamo dunque, giovedì 12 novembre, dalle 18 alle 19,30, a seguire in streaming la conferenza dal titolo La grande trasformazione. L’Italia e gli italiani dal 1989 a oggi.

Nostri ospiti, come detto, saranno Francesco Tuccari, Ordinario di Storia delle dottrine politiche all’Università di Torino e direttore della rivista «Storia del pensiero politico», e Corrado Malandrino, Ordinario di Storia delle dottrine politiche e Cattedra Jean Monnet in Storia dell’integrazione europea presso l’Università del Piemonte Orientale; presidente del Laboratorio di Storia, Politica, Istituzioni (La.S.P.I. – Digspes).

Lascia un commento