Calendario

 

Dic
3
Sab
2016
Musicalia – Roma, Parigi, New York: escursioni per duo pianistico @ Cultura e Sviluppo
Dic 3@20:00–22:00

L’associazione Cultura e Sviluppo ospita un concerto del duo pianistico Fiorenza Bucciarelli- Silvia Gianuzzi. La musica può essere incantatrice, può tessere trame sospese in tempi e luoghi in cui gli stessi autori ci trasportano, vivendoli o immaginandoli. Di sicura fascinazione il programma proposto: di Ottorino Respighi Fontane di Roma e Pini di Roma, di George Gershwin An American in Paris Rhapsody in blue. Per il secondo ed il quarto brano è prevista la proiezione di una scenografia video realizzata dalla coppia artistica Bucciarelli&Miglio, che in questa veste ha partecipato più volte a produzioni del Conservatorio Vivaldi.

Il concerto rientra nella stagione di Musicalia, che solitamente si svolge presso il Museo Etnografico. In questa occasione particolare, gli organizzatori hanno scelto la sede diella Fondazione Social quale piccolo tributo di riconoscenza per l’importante sostegno offerto da quest’ultima all’attività musicale alessandrina.

Il Duo Bucciarelli-Gianuzzi, costituitosi nel 1983 ha seguito corsi annuali di formazione sotto la guida prestigiosa di Dario De Rosa, pianista del Trio di Trieste, presso la GMI a Vicenza ed a Milano presso l’Accademia Ambrosiana di Musica da Camera. Nell’arco della sua lunga attività artistica il Duo ha svolto intensa attività concertistica, anche con orchestra, presentando un vastissimo repertorio che comprende i brani più significativi della letteratura pianistica a quattro mani e a due pianoforti. Non trascurando la ricerca, l’esecuzione e l’incisione di opere di raro ascolto (di particolare interesse le prime incisioni assolute di opere per pianoforte a quattro mani di Franco Margola e Jan Novak

Il Duo ha collaborato con musicisti ed artisti di varia nazionalità, realizzando suggestive performance multimediali, in particolare con Meg Brooker e Julia Pond, danzatrici americane della scuola Duncan, per Art Monastery Project.

Il Duo ha inoltre curato l’edizione a stampa dell’opera per pianoforte a quattro mani di Franco Margola “Presso le rovine di un piccolo tempio greco” per la Nomos Edition di Trieste e “Seconda Sonata per due mani destre” di Franco Margola per la casa editrice Armelin -Zanibon di Padova.

Feb
1
Mer
2017
Caffè Scienza – L’automobile del futuro @ Cultura e Sviluppo
Feb 1@16:30–18:00

Come sarà l’auto del futuro? Quasi sicuramente non sarà come anche le menti più visionarie la stanno immaginando: il presente è molto più avanti di ogni nostra idea del futuro. Su due aspetti possiamo ragionevolmente concordare: i motori, piaccia o no, soprattutto agli appassionati del rumore dello scoppio, non saranno più quelli di oggi e con la massima probabilità saranno di tipo elettrico; gli attori della prossima rivoluzione dell’auto, che potrebbe arrivare prima di quanto ce lo aspettiamo, ma anche molto dopo, non saranno, in gran parte, quelli attuali ma parleranno Calicinese.

Proprio in California e in Cina sta scoppiando questa rivoluzione che potrebbe portare ad un cambiamento radicale nel nostro modo di vivere il trasporto e il viaggio. Dai sistemi di guida assistita ai sistemi di guida autonoma, si stanno ampiamente dimostrando sia fattibilità che vantaggi. Il vantaggio in termini di sicurezza è certo: la stragrande maggioranza, se non la quasi totalità, degli incidenti stradali è dovuto al fattore umano. Togliere il volante agli esseri umani potrebbe essere la strategia più efficace per risolvere questo problema. Certo non sarà semplice – ci sono ostacoli legali, etici, pratici – ma la strada è ormai spianata.

Allo stesso modo un motore che non è cambiato sostanzialmente dalla sua invenzione oltre un secolo fa è qualcosa che non ha futuro: deve girare anche quando sta fermo, fa rumore anche se non fa nulla, per cambiare velocità richiede l’esecuzione di quattro manovre simultanee… Nessun alieno che arrivasse su questa terra accetterebbe di viaggiare su un derivato delle vaporiere quando ben altri sistemi più semplici ed efficaci sono già disponibili. Ultimo problema: le batterie e l’autonomia. Nessuno è perfetto ma ci si può arrivare: anzi, si deve!

Relatori
Massimiliano Avalle: dopo aver militato per oltre 20 anni al Politecnico di Torino, è ora Professore Ordinario di Progettazione e Costruzione di Macchine all’Università degli Studi di Genova. Il suo campo di ricerca principale è quello della sicurezza dei veicoli, e della protezione sia dei loro occupanti che degli altri utenti della strada (i cosiddetti VRU, Vulnerable Road Users). Tali ricerche sono state svolte nell’ambito di diversi progetti Europei e Regionali, anche in collaborazione con i costruttori ed altri soggetti attivi nella progettazione e costruzione dei sistemi di sicurezza.

Luca Ferraris: Professore Associato di Macchine ed Azionamenti Elettrici al Politecnico di Torino, ha cominciato la sua attività di ricerca con una tesi di laurea su un prototipo di veicolo elettrico, cui hanno fatto seguito svariati altri veicoli. Attualmente si occupa di motori elettrici facenti uso di materiali innovativi.

Apr
22
Sab
2017
Concerto d’apertura della stagione Classicalessandria: “Sogno italiano” da Puccini a Tosti @ Cultura e Sviluppo
Apr 22@19:00–21:00
Giu
22
Gio
2017
Giovedì Culturali – Concerto finale con il Conservatorio Vivaldi e l’Orchestra giovanile Juniorclassica @ Cultura e Sviluppo
Giu 22@19:00–21:00

 

 

 

 

 A conclusione della stagione 2016-2017 dei Giovedì Culturali, l’Associazione Cultura e Sviluppo è lieta di ospitare un appuntamento musicale organizzato in collaborazione con il Conservatorio A. Vivaldi di Alessandria. Il concerto che verrà presentato è il risultato di uno speciale progetto musicale, a cui molte persone si sono dedicate con passione; persone testimoni di un modo di pensare all’arte e al sapere in generale in cui grandi nomi della cultura italiana, come ad esempio il M° Riccardo Muti, invitano a credere.

Per il quarto anno consecutivo, nel microcosmo del Conservatorio A. Vivaldi una speciale alchimia ha coinvolto vari attori, i quali hanno lavorato con un preciso fine artistico. Per questo scopo, la Classe di Esercitazioni Corali della Scuola di Musica per Adulti (un coro formato di appassionati e dilettanti, che dedicano il loro poco tempo libero alla musica) ha affrontato con il suo Direttore, Monica Elias, lo studio della parte canora; gli allievi del Corso di Propedeutica alla Direzione d’orchestra, avviato con successo presso il Conservatorio, hanno lavorato alacremente assieme al loro docente nonché supervisore dell’intero progetto, M° Paolo Ferrara e hanno avuto anche la grande opportunità di cimentarsi nella conduzione di una vera orchestra, cosa assai difficile per chi, oggigiorno, studia questa materia. L’Orchestra giovanile Juniorclassica quest’anno è partner di questo progetto didattico, essendo una emanazione dell’orchestra Classica di Alessandria, e nata con lo scopo di incoraggiare i giovani allo studio della musica, contrastare il disagio giovanile e la dispersione scolastica, creando occasioni di aggregazione e offrendo opportunità di condividere un’importante esperienza a livello artistico per imparare i criteri dello “stare in orchestra”.

Insomma, si parte dai ragazzi giovanissimi e si arriva ai coristi che sfiorano i settant’anni, passando per gli studenti di strumento musicale effettivi e gli studenti di direzione d’orchestra. Tutto questo, naturalmente, con il supporto del Direttore del Conservatorio, la professoressa Angela Colombo. L’entusiasmo che ha contagiato tutti i partecipanti è stato grande, ma la cosa straordinaria è che è stato ripagato dal risultato, a dimostrazione del fatto che, quando le volontà, caparbiamente, si uniscono per creare qualcosa di bello, il risultato arriva.

Vi invitiamo dunque

GIOVEDI 22 GIUGNO
ore 21-23 (con brindisi finale)

al concerto che vedrà protagonisti la CLASSE DI ESERCITAZIONI CORALI DELLA SCUOLA DI MUSICA PER ADULTI, gli ALLIEVI DEL CORSO DI PROPEDEUTICA ALLA DIREZIONE D’ORCHESTRA del Conservatorio A. Vivaldi di Alessandria e l’ORCHESTRA GIOVANILE JUNIORCLASSICA.

Programma:

JOHANN MICHAEL HAYDN
“Nunc dimittis” – Graduale
“Ecce Sacerdos Magnus” – Graduale in festo S. Silvestri, Virgili et Martini
vel de Confessore Pontifice

DANIELE BERTOTTO
“De Sancta Maria Magdalena”
Sequenza per coro e orchestra

WOLFGANG AMADEUS MOZART
Offertorio KV 222
“Misericordias Domini”

Ott
4
Mer
2017
XXXVIII Stagione Internazionale di Concerti degli Amici dell’Organo @ Cultura e Sviluppo
Ott 4@21:00–23:00
Nov
26
Dom
2017
Musicalia – L’opera in salotto @ Cultura e Sviluppo
Nov 26@17:00–19:00
Dic
2
Sab
2017
Alessandria Barocca e non solo…: “L’Estro Armonico” @ Cultura e Sviluppo
Dic 2@21:00–23:00
Apr
19
Gio
2018
Serata Primo Levi: parole e musica per non dimenticare @ Cultura e Sviluppo
Apr 19@19:00–22:30

In prossimità del 25 aprile, festa della Liberazione dal nazifascismo, l’Associazione Cultura e Sviluppo organizza un’importante iniziativa in collaborazione con la Fondazione Primo Levi. Nell’ambito dei Giovedì culturali sarà infatti nostro ospite il presidente della Fondazione, il professor Fabio Levi (ordinario di Storia contemporanea presso l’Università di Torino), e con lui interverranno Roberta Mori e Domenico Scarpa, curatori del volume Album Primo Levi [Einaudi, Torino 2017], presentato nel corso della serata.

L’Album si propone di mettere in risalto gli aspetti più originali dell’opera di Levi, che – al di là della tragica esperienza del Lager – è uno scrittore di straordinaria importanza, letto oramai in tutto il mondo, ma anche un uomo di pensiero fra i più sensibili alla vita concreta di oggi. La figura dell’autore torinese sarà analizzata dagli ospiti nella sua completezza, e la sua opera – “una costellazione, ricca di luci e profondità” – presentata nei suoi tratti essenziali.

Nella seconda parte dell’incontro, poi, il gruppo Yu Kung cercherà di raccontare attraverso la musica i temi più significativi della personalità di Primo Levi e della sua produzione. Non solo il lager, dunque, ma anche la Resistenza, il rapporto con la religione e la tradizione ebraica, l’amore per la montagna, gli ideali di giustizia e di libertà.

Vi invitiamo, dunque, alla conferenza di

GIOVEDI 19 APRILE 2018
ORE 19.00 – 22.30 (con pausa buffet alle ore 20.30)

SERATA PRIMO LEVI
PAROLE E MUSICA PER NON DIMENTICARE

Come detto interverranno

FABIO LEVi – ROBERTO MORI – DOMENICA SCARPA

e nella seconda parte dell’incontro si esibirà il gruppo

Yu Kung: Primo Levi. La vita e la musica

Giu
27
Gio
2019
Giovedì Culturali – The Civil Rights Band – La lunga marcia per i diritti civili @ Cultura e Sviluppo
Giu 27@21:00–23:00

A conclusione della stagione 2018-2019 dei Giovedì Culturali, l’Associazione Cultura e Sviluppo è lieta di ospitare un appuntamento musicale con Paolo Bonfanti, uno dei migliori bluesmen europei, e la sua band, composta da Roberto Bongianino, Alessandro Pelle e Nicola Bruno. Insieme diventano la “Civil Rights Band” per presentare uno spettacolo multimediale composto da alcuni tra i brani più rappresentativi dello straordinario fermento musicale negli Stati Uniti dei primi anni ’60, da Bob Dylan a Joan Baez, da Pete Seeger a tutti gli eroi musicali di quei giorni in cui il sogno di conquistare i diritti civili per tutti, parità e superamento dei pregiudizi razziali e religiosi sembrava a portata di mano. I brani sono arrangiati e reinterpretati dai musicisti e accompagnati da letture dei testi e da immagini significative, attuali e dell’epoca.

Con Civil Rights Band si compie un viaggio nelle canzoni folk, rock e blues dei primi anni Sessanta, un omaggio inedito all’epopea dei diritti civili da parte di alcuni tra i musicisti di “american music” più influenti d’Italia, da sempre attenti alle tematiche sociali e civili, in un momento in cui tanti di questi diritti faticosamente conquistati sembrano vacillare, per ribadirne appunto il valore assoluto.

In questa occasione le canzoni diventano manifesto civile, lo strumento attraverso cui intere generazioni hanno lottato per affermare con convinzione la parità razziale e di sesso, il diritto al lavoro e alla giustizia. Le canzoni proposte fanno ormai parte della storia e della tradizione musicale e rileggerne i testi, reinterpretarne la musica, le rende sempre attuali e ci porta alla consapevolezza di non dare nulla per scontato. A dar forza alle parole e alla musica ci saranno le immagini che proporranno un continuo e serrato confronto tra un passato di rivendicazioni e conquiste e un presente in cui queste ultime vengono spesso messe in discussione.

Vi invitiamo dunque

GIOVEDI 27 GIUGNO 2019
ore 21.00 – 23.00

al concerto

THE CIVIL RIGHTS BAND
LA LUNGA MARCIA PER I DIRITTI CIVILI

con

PAOLO BONFANTI chitarre, voce
ROBERTO BONGIANINO fisarmonica, voce
NICOLA BRUNO basso
ALESSANDRO PELLE batteria

Video e immagini a cura di Ivano A. Antonazzo e Luca Cavallero

Gen
23
Gio
2020
Giornata della Memoria – Dopo la Shoah. Un’eredità difficile @ Cultura e Sviluppo
Gen 23@19:00–22:30

L’Associazione Cultura e Sviluppo, in occasione della “Giornata della Memoria” e a conclusione di un ciclo di incontri nelle scuole superiori con gli allievi delle quinte (in continuità con l’iniziativa promossa in passato dal compianto Gian Piero Armano), organizza nel prossimo appuntamento dei Giovedì culturali una serata sul tema della “Shoah”. L’approfondimento di quest’anno avrà come titolo “Dopo la Shoah, un’eredità difficile”.

Facendo seguito ai temi degli anni scorsi sulle varie questioni legate alla distruzione del popolo ebraico in Europa – prima e durante la seconda guerra mondiale -, l’incontro si porrà l’obiettivo di individuare le strutture di medio periodo che hanno fatto seguito alla liberazione dei deportati nei centri di sterminio, e di riflettere in particolare sui processi di Norimberga celebrati contro i gerarchi del nazismo e sulle difficoltà a fare memoria degli eventi connessi.

Interverranno come relatori Agostino Pietrasanta, referente del progetto presentato alle scuole; Stefano Tessaglia, docente di storia della Chiesa; Antonella Ferraris, responsabile della sezione didattica I.S.R.A.L. Sono previste, inoltre, alcune testimonianze di studenti che hanno seguito gli incontri nelle scuole.

Dopo il buffet, alle ore 21.00, si ricorderà la figura di don Gian Piero Armano, e a seguire il concerto dei “Suoni Ribelli” nello spettacolo “Rags of light / Frammenti di luce. Poesie e canzoni di Leonard Cohen”.

Vi invitiamo dunque all’incontro di

GIOVEDI 23 GENNAIO 2020
ore 19.00 – 22.30 (con pausa buffet)

DOPO LA SHOAH. UN’EREDITÀ DIFFICILE
interventi di Agostino Pietrasanta, Stefano Tessaglia, Antonella Ferraris

ore 21.00

Rags of light / Frammenti di luce
Poesie e canzoni di Leonard Cohen

Recital – tributo a Leonard Cohen, uno dei più importanti cantautori del ‘900.
Interpreti: “I Suoni Ribelli” [Mimma Caldirola, voce; Enzo Macrì, voce, regia; Carlo Ronco, tastiere e voce; Dino Porcu, chitarra e armonica; Otello Vanni, chitarra e voce]