fbpx

Il gioco è un momento fondamentale per la crescita del bambino, gli consente di sperimentare ed elaborare attivamente la rappresentazione della realtà esterna, di imparare a conoscere se stesso e il mondo circostante e di iniziare a consolidare le prime forme di autocontrollo e di interazione sociale. Ma soprattutto è la fondamentale chiave di accesso alla fantasia, al mondo internoe alle capacità relazionali.

Sabato 20 novembre, in occasione della Giornata mondiale dell’infanzia, al Museo Etnografico “C’era una volta” di piazza della Gambarina, si terrà l’incontro letterario-musicale Il gioco nel tempo e nel mondo, un’occasione per riscoprire i giochi del passato e la loro importantissima funzione, un modo per riappropriarsi dei giochi “semplici” che, oggi più che mai, sono diventati un sogno e un segno di libertà, per riportare in vita tradizioni, gesti e musica che ritmavano la vita dei bambini fino a pochi anni fa.

Programma

ore 15, 30
Presentazione del libro Ciuciubabka di Fiorenza Bucciarelli, Elena Slawinska e Michael Slawinsky alla presenza delle autrici.
Allievi del Conservatorio Vivaldi e del Liceo Musicale di Alessandria eseguiranno brani ispirati al gioco, alcuni tratti dal repertorio classico, altri scelti tra le composizioni originali del libro. Parteciperà anche la scuola di danza On Stage.

ore 16, 30
Enzo Conti e Chacho Marchelli del gruppo Tre Martelli eseguiranno filastrocche e canzoni-gioco della tradizione popolare alessandrina

Ciuciubabka è un libro prezioso, originale nel saper unire arte, poesia e musica in un progetto unitario.

I Tre Martelli sono conosciuti in tutto il mondo per il loro lavoro di ricerca e interpretazione della tradizione popolare di musica e danza della nostra città.

Fiorenza Bucciarelli, concertista, docente di pianoforte al Conservatorio Vivaldi di Alessandria, ha curato diverse rassegne musicali. Ha frequentato l’Accademia di Brera e il biennio di scenografia all’Accademia di Genova. Con Dino Miglio ha realizzato esposizioni in tutto il mondo di pitture e performances in arti visive. Sue sono le tavole che illustrano il libro.

Elena Slawinska è nata a Genova ma ha vissuto a New York e in Canada. E’ urbanista, ma si occupa di letteratura e ha pubblicato una antologia di poeti canadesi. Suoi sono i testi delle filastrocche.

L’incontro è realizzato in collaborazione con Associazione Cultura e Sviluppo e Conservatorio Vivaldi di Alessandria con il sostegno di Cassa di Risparmio di Alessandria e Fondazione Social.